Chi è Gino Cagnazzo? l’uomo che colorerà la vostra estate di Giallo

Chi è veramente Gino Cagnazzo?

Gino Cagnazzo è un normalissimo funzionario di polizia della questura di Milano. Un tempo aveva avuto la possibilità di fare carriera – era un promettente investigatore della squadra mobile – ma la morte della moglie in circostanze misteriose e il trauma subito generarono in lui un autentica ossessione: da quel momento in avanti la sua missione personale divenne catturare i responsabili della morte della donna che aveva amato.

Volendolo aiutare e cercando di evitargli la destituzione, il questore dell’epoca creò una sezione speciale apposta per lui: la “sezione casi strani”.

Sulla carta avrebbe dovuto occuparsi di tutti i casi inspiegabili, ai confini della realtà e inclassificabili finiti all’attenzione della squadra mobile di Milano. In realtà questo compito gli dava il tempo e l’occasione di proseguire la sua personalissima indagine.

Nonostante gli anni passati a cercare, tuttavia, Cagnazzo non è mai riuscito a risolvere il caso dell’omicidio della consorte, né tanto meno i propri conflitti interiori. Ha sprecato gli anni migliori della sua vita in un sottoscala buio e umido, in compagnia del suo assistente Caputo, un poliziotto da barzelletta, che gli è stato affidato perché indesiderabile per qualunque altro ufficio, ed è diventato un cinico misantropo dal cuore indurito.

Tutto questo fino a quando nel suo ufficio non arriva l’enigmatico Jonathan Grey, un uomo che afferma di essere immortale e che, nonostante ciò, ha paura che qualcuno possa ucciderlo… e da qui comincia il primo romanzo: “Gino Cagnazzo la società degli immortali” in vendita su tutti i siti on line, Amazon, Apple store, e altri 78 siti ,vi basterà cliccare su google il titolo del libro,  scaricarlo  in pochi secondi e leggerlo tutto di un fiato. Non aspettate! colorate la vostra estate di Giallo con i romanzi di Camillo Morganti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...